Follow us

simone montedoro

Simone Montedoro


Scheda attore:

  • Nome: Simone
  • Cognome: Montedoro
  • Sesso: Uomo
  • Data di nascita: 28 Luglio 1973
  • Città di nascita: Roma
  • Segno zodiacale: Leone
  • Altezza: 1,78 m
  • Peso: Nessuna informazione
  • Facebook: Nessun account Facebook
  • Instagram: Nessun account Instagram
  • Twitter: Nessun account Twitter
  • Sito web ufficiale: Nessun sito ufficiale

Simone Montedoro è nato a Roma il 28 luglio del 1973 ed è noto al grande pubblico soprattutto per l'interpretazione del Capitano Giulio Tommasi nella fortunatissima fiction di Rai Uno "Don Matteo".

È anche noto per aver girato lo spot del Grana Padano, ma la sua carriera nel mondo dello spettacolo è iniziata nel 1998, quando ha scelto di seguire alcuni stage in laboratori di cinema e tv con personaggi del calibro di Michael Margotta, Francesca De Sapio, Duccio Camerini.

La sua primissima esperienza nel mondo patinato della TV inizia come interprete di fotoromanzi e quindi con gli spettatoli teatrali di "No Exit" e "A chi toccherà stasera" per la regia di Massimiliano d'Epiro. Lo stesso Duccio Camerini lo vorrà nello spettacolo "Sopra" nel 2004 e nel 2006 lavorerà con Rocco Papaleo e Lucrezia Lante della Rovere in "Scoppio d'amore".

Nel 2000 ha recitato a fianco di Gigi Proietti nella miniserie "L'Avvocato Porta"e ne "Il commissario" dove lavorava a fianco di Massimo D'Apporto. Recita anche nel 2002 nell'episodio della serie Il commissario Montalbano con Luca Zingaretti "L'odore della notte".

La fiction sembra il suo ambiente ideale dove si ritrova nei ruoli interpretati per "Distretto di Polizia" prima nel 2001 e poi nel 2006, nella terza serie di "Un medico in famiglia" nel 2003 e in "Ho spostato uno sbirro" nel 2008, con Christiane Filangieri e Flavio Insinna, del quale prenderà il posto nel ruolo di capitano in Don Matteo nello stesso anno. Ha preso parte nel 2011 anche alla fiction girata a Tropea Gente di Mare di Alberto Nerin.

In Don Matteo girerà 5 serie della notissima fiction fino all'ultima stagione nel 2016, insieme a Terence Hill e a Nino Frassica, con i quali ha stretto un forte legame non solo professionale.

Durante gli impegni lavorativi con Don Matteo ha anche girato la miniserie ispirata alla vicende del caso Mattei per la regia di Giorgio Capitani, insieme a Massimo Ghini.

La vita privata di Simone Montedoro non è un mistero e, anzi, nonostante non sia un personaggio molto mondano non si fa problemi ad aggiornare i suoi fan sul suo profilo di Instagram, l'unico che cura personalmente.

È qui infatti che posta le foto del figlio Matteo, nato il 29 agosto del 2014 dalla storia d'amore con Lara, una splendida donna bionda e dagli occhi chiari con la quale convive da circa 5 anni.

La vita privata di Simone Montedoro scorre dunque molto tranquilla, e già agli inizi del 2014 aveva confidato in varie interviste del desiderio di diventare padre.

Ha realizzato il suo sogno costruendosi una famiglia che ama moltissimo e con a fianco una donna con la quale condivide interessi come lo sport.

È infatti un grande appassionato di pugilato e in generale di arti marziali orientali, per le quali si allena ogni giorno.
Non è difficile intuirlo visto il suo fisico statuario e la sua prestanza ( è alto 1,78 m) che hanno in parte decretato il suo successo di attore.
In effetti pare che Simone Montedoro somigli in buona parte al personaggio del capitano Tommasi che interpreta in Don Matteo.

Appare infatti severo, con un viso corrugato, ma nasconde comunque un cuore tenero, fino ad arrivare a una mal celata timidezza che lo rende cosi adorabile agli occhi delle telespettatrici. L'unica caratteristica che invece non hanno in comune è il fatto che il capitano sia troppo succube della madre e anche della fidanzata.

La sua vita è stata segnata in modo assai importante nel 2004, quando ha scoperto di essere affetto da un terribile male come il Linfoma di Hodgkin, un tumore linfatico che nella maggior parte dei casi, se non preso in tempo, non lascia scampo.

Simone Montedoro per fortuna è riuscito a uscirne in modo eccellente e oggi può dire di aver sconfitto la malattia.

Anche se ha avuto questa esperienza in età molto giovane, ha dichiarato di essere rimasto con i piedi per terra, anche dopo l'arrivo dirompente del successo che non accenna a dare segni di cedimento con la serie Don Matteo.

Ha dichiarato di essere molto fatalista e di non temere di affidarsi all'istinto che non sbaglia quasi mai.

Non si è neppure fatto attrarre dal gorgo del gossip e della vita mondana che molti attori fanno appunto dopo aver riscosso un indiscutibile successo e aver dato una svolta fortunata alla propria carriera.

In realtà si potrebbe definire un "antidivo" per eccellenza, che non disdegna il contatto con i fan e la disponibilità nel conoscerli, come è accaduto negli anni passati quando è stato avvistato con la fidanzata Lara in occasioni pubbliche, come gli spettacoli di Gigi Proietti a Roma.

Ama insomma la sua vita, frequenta ancora gli amici di sempre nella capitale e si sente molto fortunato ad avere una famiglia e persone accanto che lo amano.

Preferisce la semplicità ai lustrini e, quando smette di girare o recitare in teatro, torna tranquillamente nel mondo reale senza strascichi, tensioni o attaccamenti morbosi al proprio ruolo di attore molto noto.

In una recente intervista ha dichiarato che l'unico rimpianto è quello di non aver avuto un'esperienza all'estero e che, se potesse tornare indietro, vorrebbe laurearsi in antropologia, ma esclusivamente per cultura personale.

Alla domanda su come si spiega il successo di Don Matteo che gli ha portato la notorietà, ha sempre risposto che la formula vincente è la semplicità della trama e dei personaggi nei quali gli italiani si rivedono: il prete, i carabinieri, l'amicizia, la famiglia, l'altruismo.
Inoltre ritiene che Don Matteo sia una fiction adatta davvero a tutti perché ci sono personaggi di ogni età, nei quali i telespettatori possono rispecchiarsi.

Le numerose repliche che la Rai ha spesso mandato in onda in attesa della nuova serie o durante l'estate con ascolti comunque considerevoli, confermano che si tratta di un prodotto televisivo di buona qualità.

Nei progetti di Simone Montedoro, che ancora dice sono "in embrione", c'è la speranza di poter vivere un'esperienza cinematografica, ma tace sulla possibilità di sposare la sua Lara.

Filmografia

La lista completa delle apparizioni nelle serie televisive, nei film e nelle opere teatrali di Simone Montedoro.

Fiction

  • Pepe Carvalho: La serie
  • Un'isola d'inverno
  • L'avvocato Porta - Le nuove storie
  • Caro domani
  • Distretto di Polizia
  • Il commissario
  • Il commissario Montalbano
  • Un medico in famiglia
  • Salvo D'Acquisto
  • Provaci ancora prof
  • Medicina generale
  • Ho sposato uno sbirro
  • Don Matteo
  • Enrico Mattei - L'uomo che guardava al futuro
  • L'isola
  • Santa Barba
  • Rossella
  • Un casa nel cuore
  • Sotto copertura
  • Complimenti per la connessione
  • Matrimoni e altre follie

Film

  • L'odoro della notte
  • Polvere
  • Canelupo
  • Film
  • World Cup 98
  • Con amore Rossana
  • Altromondo
  • Niente può fermarci
  • BadBarbie
  • Uno di noi

Teatro

  • No Exit e A chi toccherà stasera
  • Sopra
  • Scoppio d'amore e guerra
  • Se tornassi indietro

 

Trackback dal tuo sito.