Follow us

camilla filippi

Camilla Filippi


Scheda attore:

Biografia

Camilla Filippi è nata a Brescia il 13 ottobre del '79 e ha iniziato giovanissima la sua carriera da attrice.

La prima volta fu la madre ad accompagnarla alla Benetton dove non andò molto bene, ma in seguito si aprirono altre porte, la più importante con la Barilla per la pubblicità che tutti ricordano.

Camilla Filippi recita insomma da quando era una bambina, ma questo non le è mai pesato, perché era il sogno che voleva realizzare e ci è riuscita con tutti gli ostacoli e le sfide che la vita spesso ti pone davanti.

A vederla sembra sempre una ragazzina con il suo corpo minuto e il viso molto dolce, ma ha saputo ritagliarsi un posto importante sia nelle varie fiction su Canale 5 come in Rai e in altri canali.

La sua prima interpretazione arriva nel '98 con "Costanza" e nel 2000 recita in "Estate romana", continuando l'anno dopo con il film horror di Pietro Susi "The House of Chicken".

Sempre nel 2000 la vediamo nel successo televisivo con Claudia Kall "Valeria medico legale" nella parte di una poliziotta e in "Compagni di scuola" nel 2001.

Marco Tullio Giordana la sceglie per la miniserie che fece molto successo e con un cast nutrito, tra cui Luigi Lo Cascio e Alessio Boni, in "La meglio gioventù" del 2003.

La sua carriera non ha mai avuto interruzioni e continua nel 2004, tra le altre interpretazioni, con il film di Giuseppe Piccioni "La vita che vorrei".

Nel 2005 è nel cast di "De Gasperi, l'uomo della speranza" e nel 2006 in "La vita breve" e "Il vizio dell'amore" su Fox Live.

È tra le 4 attrici che interpretano "Le ragazze di San Frediano" nel 2007 con la regia di Vittorio Sindoni, che la dirigerà ancora in "Il Capitano 2" sempre nel 2007 dove recita a fianco di Giuliano Gemma e Alessandro Preziosi.

Tra il 2009 e il 2015 interpreta tra gli altri "La scelta di Laura" e poi entra a far parte di una serie di successo nel 2010 come "Tutti pazzi per amore 2" e intanto al cinema la vediamo in "Il giorno in più" con Fabio Volo. Nel 2015 è la volta di "Tutto può succedere" su Rai 1 dove impersona la moglie di uno dei fratelli Ferraro.

Nonostante la giovane età ha insomma già una lunga carriera con un bagaglio di esperienze importante, che comunque non la fa sentire affatto "arrivata", come ha avuto modo più volte di affermare.

Ha cominciato presto anche nella sua vita sentimentale trovando nel regista Lucio Pignatelli l'uomo della sua vita, che ha sposato giovanissima e dal quale ha avuto due figli, Bernardo e Romeo, che oggi hanno 11 e 6 anni.
Ha confessato di essere diventata mamma molto giovane (a 25 anni) con un pizzico di incoscienza e probabilmente senza sapere a cosa andava incontro, ma oggi è felice di esserlo.

Da madre si definisce molto severa al contrario del marito, che invece è molto più accomodante, come spesso accade nelle coppie che in qualche modo si bilanciano.

Ai suoi figli, infatti, ha messo delle regole molto ferree, come non giocare ai video game più di un'ora al giorno e non dire mai bugie.

Per il resto li lascia liberi di esprimere la loro personalità, proprio come ha fatto sua madre con lei che nella sua voglia di diventare un'attrice l'ha sempre lasciata libera di scegliere, con discrezione e attenzione. Il suo sogno è quello di interpretare un film per ragazzi perché crede nella forza del sogno trasmesso attraverso il cinema o la TV.

Si è trasferita giovanissima a Roma, a 18 anni, proprio per arricchire le sue esperienze e continuare la sua carriera, che però è stata segnata da un problema che ha confessato di recente: la bulimia.

Camilla Filippi ha confidato in varie interviste di soffrire di problemi con il cibo a cominciare dall'età di 13 anni, quando ancora si è poco più che bambini. La causa di un problema cosi serio non l'ha mai attribuita al rapporto con i genitori, con i quali ha sempre avuto rapporti sereni, ma probabilmente al suo non sapere conciliare la carriera con la vita fuori dal set.

Il suo aver iniziato molto presto, infatti, gli ha portato un'incredibile popolarità soprattutto tra i compagni di scuola che, come ha più volte ribadito, la prendevano in giro per esempio per la sua pubblicità della pasta, per la quale gli diedero il soprannome di "Camilla Barilla" o facendo battute velenose sui compensi con quintali di confezioni.

Tutto questo probabilmente non lo sapeva gestire vista la giovane età e ha cominciato a rimettere in quanto "la calmava". Ha confidato che sua madre se ne accorse molti anni dopo e che poteva portare avanti questa "insana abitudine" anche grazie alla disponibilità di denaro che le permetteva di andare a mangiare fuori ogni volta che voleva.

La bulimia è andata avanti per più di 20 anni e l'attrice ha sempre affermato che se ne esce soltanto quando si prende coscienza di quanto possa essere devastante. Bisogna insomma volersi bene invece di "punirsi" e decidere che deve finire. La sua bulimia tuttavia era "atipica" in quanto non era collegata alla volontà di perdere peso, ma alla necessità di liberarsi dallo stress e dal peso che non riusciva a portare a causa della sua fragilità.

È stato il marito che l'ha aiutata a uscirne fuori e l'arrivo dei figli, per i quali ha acquistato maggiore consapevolezza ed è diventata più forte. Ha cominciato dandosi dei paletti temporali, resistendo per 3 giorni, una settimana e poi mesi fino a quando sono diventati anni, 2 per l'esattezza, oggi.
Nelle interviste ne parla con serenità e raccomanda ai genitori e a chi ne soffre di parlarne anche nelle scuole, per evitare che tutto possa accadere senza che nessuno se ne accorga. Ancora oggi viene seguita da un nutrizionista e da uno psicologo proprio per prevenire ricadute, dalle quali comunque si dice ormai lontana.

La sua carriera nel mondo della TV e del cinema è affiancata anche da altre passioni, tra le quali quella per la fotografia.

Camilla Filippi ha cominciato per gioco a pubblicare immagini scattate da lei stessa su Instagram e Twitter, ma con il tempo sono diventate un hobby importante che è arrivato anche a trasformarsi in una mostra al Festival dei Due Mondi di Spoleto, dove ha riscosso un grande successo.

Il progetto si chiama "camillaspsychedelichbreakfast" ed è una sorta di gioco con il corpo, il simbolismo e la personificazione di protagonisti di ogni campo dell'arte, da Madonna a Pasolini, passando per le canzoni, fino ai film più famosi. È insomma una forma di arte contemporanea molto apprezzata che continua a trovare nuovi spunti durante le "pause" dal suo lavoro ufficiale di attrice e di mamma.

Filmografia

La lista completa delle apparizioni nelle serie televisive, nei film e nelle opere teatrali di Camilla Filippi.

Fiction

  • Valeria medico legale
  • Compagni di scuola
  • Stiamo bene insieme
  • Le ragazze di San Frediano
  • E poi c'è Filippo
  • Il Capitano 2
  • La scelta di Laura
  • Tutti pazzi per amore 2
  • Rossella 2
  • Una villa per due
  • Ragion di Stato
  • Solo per amore
  • Tutto può succedere
  • Tutto può succedere 2
  • Non uccidere 2

Film

  • Estate romana
  • The House of Chicken
  • Ora o mai più
  • La meglio gioventù
  • Prima dammi un bacio
  • La vita che vorrei
  • Amatemi
  • Feisbum! Il film
  • La cosa giusta
  • Figli delle stelle
  • Febbre da fieno
  • La vita facile
  • Il giorno in più
  • Viva l'Italia
  • L'amore è imperfetto
  • Il mondo fino in fondo
  • Amori elementari
  • Buoni a nulla
  • Banana
  • In fondo al bosco

Teatro

  • La forma delle cose
  • Il girotondo
  • Stitching

Trackback dal tuo sito.