Follow us

alessandro gassman

Alessandro Gassman


Scheda attore:

  • Nome: Alessandro
  • Cognome: Gassman
  • Sesso: Uomo
  • Data di nascita: 24 Febbraio 1965
  • Città di nascita: Roma
  • Segno zodiacale: Pesci
  • Altezza: 1,93 m
  • Peso: 82 kg
  • Facebook: Nessun account
  • Instagram: Nessun profilo
  • Twitter: Vai al profilo ufficiale >
  • Sito web ufficiale: Nessun sito ufficiale

Alessandro Gassman nasce a Roma il 24 febbraio del 1965 sotto il segno dei pesci, dall'unione tra il famoso attore Vittorio e Juliette Mayniel, attrice di cinema e televisione. I due si separano quando Alessandro ha solo 3 anni, rimasto con la madre fino ai 14 anni, decide di trasferirsi dal padre con il quale è sempre stato legato da un rapporto profondo.

È proprio grazie a lui che in Alessandro nasce l'amore per il teatro, dietro suo consiglio studia per due anni alla "Bottega Teatrale di Firenze". A 17 anni entra nel mondo cinematografico con il film "Di padre in figlio", scritto e diretto proprio dal padre Vittorio, un film che documenta in modo scanzonato, quasi buffo, ma a tratti toccante, il loro rapporto.

Il debutto teatrale di Alessandro Gassman invece è rappresentato dallo spettacolo "Affabulazione" di Pasolini in cui recita sempre a fianco del padre che gli vale il premio Il biglietto d'oro. Esperienza che continua con lo spettacolo teatrale "Camper" in tournée in giro con Vittorio qualche anno dopo.

Ma la carriera di Alessandro continua in modo autonomo e riesce a crearsi un personaggio tutto suo che non risente affatto del peso di un cognome così importante. Nel 1992 è diretto da Pino Quartullo in "Quando eravamo repressi".

Inizia in questo periodo una intensa attività teatrale in commedie più moderne e per un periodo è legato da un sodalizio umano e professionale all'amico di sempre Gianmarco Tognazzi con il quale recita in diverse commedie quali: "Uomini senza donne", prima rappresentata sul palcoscenico e poi portato sullo schermo e che è valso ad Alessandro il Premio 'Salvo Randone' come miglior attore, "Facciamo fiesta", "Lovest", "I miei più cari amici" e "Teste di cocco".

È con il film "Bagno Turco" diretto da Ferzan Ozpetek nel 1997 che Alessandro viene apprezzato da un pubblico più intellettuale e viene conosciuto nel panorama nazionale come attore impegnato. A partire dal 2000, pur non disdegnando ruoli più leggeri, Alessandro inizia a essere protagonista anche di film più impegnati.

Nel 2002 si cimenta con discreto successo nell'interpretazione di Francesco Pazienza nel film cronaca "I banchieri di Dio", ma soprattutto è nel film di Antonello Grimaldi "Caos Calmo" al fianco di Nanni Moretti nel 2008 che viene premiato con il David di Donatello e il Nastro d'Argento come miglior attore non protagonista.

Gli impegni cinematografici si moltiplicano e Alessandro è sempre più richiesto. Nel 2009 escono tre film che lo vedono protagonista: "Ex" di Fausto Brizzi, Il cine panettone "Natale a Beverly Hills" in cui ritrova l'amico Tognazzi e il dramma borghese "Il Compleanno".

Con i suoi 193 cm di altezza e il fisico atletico modellato da 12 anni di boxe thailandese e dalla pallacanestro che lo ha visto militare nella serie B, Alessandro merita un posto di tutto rispetto anche in importanti campagne pubblicitarie.

Vanta infatti una campagna per il profumo "Opium", "Glen Grant" e nel 2001 addirittura posa nudo per la nota rivista Max in cui si è lasciato apprezzare soprattutto dal pubblico femminile che l'ha consacrato come uno degli attori più affascinanti nel panorama italiano.

Ma, a differenza del padre che ha vissuto amori contrastanti e ha avuto 4 figli da unioni diverse, Alessandro è dichiaratamente monogamo e da anni ormai è legato alla bella moglie, Sabrina Knaflitz, sposata nel 1998 e dalla quale ha avuto un figlio nello stesso anno, Leo.

Come padre si definisce esigente, ha cercato di dare a suo figlio delle regole come quella di leggere, staccare il cellulare la notte e non stare su internet più di un'ora e mezza al giorno.

Con sua moglie condivide l'amore per il palcoscenico, anche Sabrina infatti ha recitato in diversi film e serie TV a partire dalla fine degli anni ottanta. Nel 2012 Alessandro fa il suo debutto nella regia con il film "Razzabastarda" versione teatrale dello spettacolo da lui stesso diretto e interpretato "Roman e il suo cucciolo" che ottiene un discreto successo di pubblico e critica.

Alessandro da molti anni è anche testimonial di Amnesty International. Nel 2014 fa un'esperienza tra i profughi siriani ospiti nei campi di accoglienza libanesi in qualità di ambasciatore dell’Alto Commissariato dell’Onu per i Rifugiati.

Ma Alessandro è attore anche del piccolo schermo e non mancano sue partecipazioni a fiction di successo quali: Una grande famiglia 3 (e precedenti), Pinocchio, I Cesaroni, Codice rosso, La Sacra Famiglia, Dalida, Il Commissario Corso, Il giudice istruttore. Lo ritroviamo nei panni di conduttore nel 2012 nel programma televisivo "Le Iene", esperienza considerata dallo stesso una breve parentesi da non ripetere per il carico emozionale suscitato dalla tv.

Lo ritroviamo scrittore un anno dopo nel suo libro che racconta del rapporto con l'amato padre "Sbagliando l'ordine delle cose". Nel 2015 l'attore interpreta lo sbruffone Paolo Pontecorvo de "Il nome del figlio" e il sacerdote Don Pietro di "Se Dio vuole".

Il suo rapporto con la fede Alessandro Gassman lo definisce buono anche se desidererebbe avere sacerdoti che si sporcassero di più le mani, proprio come il personaggio da lui interpretato. A dispetto dell'aria scanzonata e spavalda in realtà Alessandro nasconde una lotta interiore con disturbi legati all'ansia che si sono manifestati con attacchi di panico improvvisi.

Un lungo periodo di cura a base di serotonina e terapia junghiana seguita dall'analisi transazionale sono riusciti a risolvere la situazione e a fare di Alessandro un uomo migliore capace di guardare dentro se stesso e di affrontare le sue debolezze. Nell'autunno 2016 lo vedremo nuovamente sul piccolo schermo con la fiction "I bastardi di Pizzofalcone" nei panni dell'ispettore Giuseppe Lojacono.

[Voti: 2    Media Voto: 2/5]

Filmografia

La lista completa delle apparizioni nelle serie televisive, nei film e nelle opere teatrali di Alessandro Gassman.

Fiction

  • Un bambino di nome Gesù
  • Il commissario Corso
  • Il giudice istruttore
  • L'altro enigma
  • La primavera di Michelangelo
  • Comprarsi una vita
  • Ulisse e la balena bianca
  • C'era una volta Biancaneve
  • La famiglia Ricordi
  • Due volte vent'anni
  • Sansone e Dalila
  • Nuda proprietà vendesi
  • Nessuno escluso
  • Lourdes
  • Crociati
  • Piccolo mondo antico
  • La guerra è finita
  • Le stagioni del cuore
  • Dalida
  • La Sacra Famiglia
  • Codice rosso
  • Pinocchio
  • I Cesaroni
  • Un Natale per due
  • Una grande famiglia
  • Un Natale con i Fiocchi
  • I bastardi di Pizzofalcone

Film

  • Di padre in figlio
  • mi faccia causa
  • I soliti ignoti vent'anni dopo
  • Quando eravamo repressi
  • Ostinato destino
  • Uova d'oro
  • Un mese al lago
  • Uomini senza donne
  • Mi fai un favore
  • Facciamo fiesta
  • Lovest
  • Nessuno escluso
  • Il bagno turco
  • I miei più cari amici
  • Toni
  • La bomba
  • Teste di cocco
  • I banchieri di Dio
  • Guardiani delle nuvole
  • La separazione
  • Transporter: Extreme
  • Non prendere impegni stasera
  • Caos calmo
  • Il seme della discordia
  • 4 padri single
  • Ex
  • Il compleanno
  • Natal a Beverly Hills
  • Basilicata coast to coast
  • Il padre e lo straniero
  • La donna della mia vita
  • American Show
  • Baciato dalla fortuna
  • Ex - Amici come prima!
  • Razzabastarda
  • Viva l'Italia
  • Tutta colpa di Freud
  • I nostri ragazzi
  • Il nome del figlio
  • Se Dio vuole
  • Gli ultimi saranno ultimi
  • Torn - Strappati
  • Onda su onda
  • Non c'è più religione
  • Beata ignoranza

Teatro

  • R III - Riccardo Terzo
  • 7 minuti

Trackback dal tuo sito.